Voglia d'estate, voglia di musica, voglia di montagna.

Tutto ciò a "I Suoni delle Dolomiti"

Voglia d'estate, voglia di musica, voglia di montagna.

di Paolo Montagna

Una regola base del giornalismo è l’imparzialità. E’ buona abitudine scrivere senza lasciarsi trasportare dalle proprie opinioni e il proprio vissuto… ma in questo caso voglio sbilanciarmi giusto un pochino.

I Suoni delle Dolomiti...è un evento FIGHISSSSSIMO. Qui il ink: I suoni delle dolomiti

Ieri sera ho scritto 500 parole, poi sono tornato da capo. Vi lascio qui questo link; è un video del 2013, che, ahimè, rende inutile tutto il mio scritto. Video realizzato a puntino, ma a noi piace arrenderci e lasciarci suggestionare. https://www.youtube.com/watch?v=G0bLh8Tf0cs (può essere visionato in fondo alla pagina).

Mi chiedo come tante persone non siano informate di questa cosa. Soprattutto noi studentelli, anche se smacchinati (sì questa parola esiste, nonostante non voglia dire proprio “senza macchina”!). Si tratta di una passeggiata di 2-4h in media montagna, si parte da un parcheggio (spesso con posti limitati, informarsi in anticipo!), si arriva in una vallata o una baita incastonata in un angolo delle dolomiti che, come tutti sanno (non stiamo a filosofeggiare), sono un incredibile paradiso di vette rosa e prati sconfinati, rocce dalle forme incredibili e panorami unici ad ogni svolta del cammino.

In questo piccolo mondo suonano artisti, più che musicisti, quelli veri cha hanno messo dietro la loro musica una testa creativa e a volte pure colta, una passione coltivata negli anni, e ("anche soprattutto") dei turnisti incredibili, quelli che non sono arrivati lì a spintonate ma perché sono multistrumentisti, formati con effort in una accademia di musica, non su Amici. Sono persone incredibili e nonostante questo il 90% dei concerti sono gratuiti. Una delle possibilità addirittura è quella di una passeggiata di più giorni, vitto e alloggio (a pagamento, posti limitati) con gli artisti stessi: quest’anno ci sarà Ilaria Fantin (all’arciliuto) con Petra Magoni (ex moglie di Bollani, si potrebbe criticarne l’ostentata eccentricità espressiva, ma indubbio è il suo virtuosismo vocale). Suoneranno alle Pale di San Martino. L’altro trekking di 3 giorni è al gruppo Monzoni e sulla Marmolada, con Mario Brunello, Ivano Battiston e Gabriele Ragghianti (progetto Orchestra della Pace). Il programma completo di tutti i concerti si può consultare in pdf al link http://www.isuonidelledolomiti.it/docs/download.asp?id=152&l=IT.

Tra i vari eventi c'è un CONCERTO ALL'ALBA, a Col Margherita (passo S. Pellegrino)…richiede un’alzataccia, ma la meta quest’anno è raggiungibile tramite funivia più 20 min di camminata….e lo spettacolo che si può così facilmente godere ha pochi rivali.

Per cui, approfittatene!!! ..e preparatevi per tempo! L’anno scorso ad esempio, al concerto di Nicola Piovani (Oscar per la colonna sonora de La Vita è Bella, arrangiamenti di Storia di un Impeigato e Non al denaro né all’amore né al cielo) a Pian della Nana, abbiamo dovuto recarci alla partenza in anticipissimo per prendere i pass che ci consentivano l’accesso in macchina alla prima parte del cammino.

Buon cammino, e buon ascolto…

Altro su Sanbaradio

Apre la stagione del Teatro Sanbapolis con un programma attento ai giovani, curato dall'Opera Universitaria e dal Centro Servizi Culturali Santa Chiara.
Federico Messini per la prima volta con Frank Faggi, live mercoledì sera.
SovverSamba presentano il loro primo album.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio